Tidal la piattaforma streaming musicale qualità Hi Fi la prova

 

Fino a qualche tempo fa scaricavamo tera byte di file audio, collezioni complete, discografie complete e avevamo hard disk stracolmi di musica.

Oggi con l’avvento delle nuove tecnologie, gli hard disk, in teoria, non servono più perché basta andare su un qualunque servizio streaming e si ha a disposizione tutta (o quasi) la musica che vogliamo.

Tutto questo fino a qualche tempo fa aveva dei limiti derivanti dalla compressione dei file audio, in pratica la musica che ascoltavamo era solamente una piccola parte della musica che una band incideva su un disco.

Spotify

Questa piattaforma permette di ascoltare file mp3 compressi a 128 kbit/s per l’abbonamento gratuito, 256 kbit per quello a pagamento, una sozzeria se teniamo presente che un file di 3/4…
Leggi l’intero articolo su: http://www.princefaster.it/tidal-la-piattaforma-streaming-musicale-qualita-hi-fi-la-prova/

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.